Continua la ripresa dell'economia tedesca

Wirtschaft Deutschland Ingrandire l'immagine (© dpa / picture-alliance)

Dopo un avvio particolarmente solido dell'economia tedesca nel 2017, la Bundesbank continua a vedere un trend positivo e una solida ripresa per la Germania. Le previsioni della banca centrale tedesca individuano numerosi segnali a favore di una diffusa e poderosa positiva tendenza congiunturale.

Il mercato del lavoro gode di ottima salute e questo fa sì che anche i consumi privati siano al massimo. A questo si aggiungono i bassi tassi di interesse che sono da sprono per tutto il settore economico, edilizia inclusa.

Gli esperti della Bundesbank prevedono per il 2017 un +1,9% del PIL tedesco. Le ultime previsioni del dicembre scorso davano ancora una crescita dell'1,8%. In rialzo di un punto anche le previsioni per il 2018 (+1,7%) e per il 2019 (+1,6%).

L'inconsueta solida e duratura ripresa contribuisce anche alla stabilità delle finanze pubbliche. Salvo grandi cambiamenti politici, gli esperti prevedono notevoli surplus nel 2019 e - per la prima volta dal 2002 - il debito pubblico potrebbe scendere nuovamente al di sotto della soglia del 60%.

La situazione non altrettanto rosea sui mercati mondiali potrebbe però creare problemi all'export tedesco.  A preoccupare la Bundesbank sono soprattutto le possibili tendenze protezionistiche che potrebbero indebolire la crescita economica. Come ad esempio la possibile minaccia di limiti commerciali da parte del governo americano.

In patria, invece, la Bundesbank rileva segnali prevalentemente positivi anche se si deve esser pronti ad un notevole rialzo dei prezzi che, nel corso dell'anno, potrebbe essere condizionato dal prezzo del greggio e dei generi alimentari.

Senza considerare i prezzi soggetti ad oscillazioni nel campo energetico e alimentare, per la Germania la Bundesbank vede profilarsi un graduale aumento dell'inflazione che passerà dall'1,3% di quest'anno all'1,9% del 2019.

Francoforte sul Meno (dpa) - 9 giugno 2017

Fonte: www.deutschland.de